Vai alla sezione "INFOBANDI" di CSVnet


 

Altri bandi: 

 

  • "Welfare, che impresa!" - Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Golinelli, Fondazione Bracco e UBI Banca - scadenza 15 settembre 2017

Il concorso ha l’obiettivo di premiare e supportare le migliori idee progettuali di welfare di comunità promosse da Startup sociali in grado di produrre benefici in termini di sviluppo locale, nei seguenti settori:
- AGRICOLTURA SOCIALE, ovvero iniziative che coniugano l’utilizzo delle risorse agricole con finalità sociali, con l’obiettivo di generare benefici di inclusione, favorire percorsi terapeutici, riabilitativi e di cura e la coesione sociale.
- VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO E CONSERVAZIONE DEL PAESAGGIO, che si manifestano principalmente attraverso forme di turismo esperienziale e sostenibile, affrontando le principali sfide legate a questi temi: fare fronte all'insufficienza della spesa e superare la debolezza dell'azione di contrasto alla violazione delle norme urbanistiche a fronte di un territorio strutturalmente fragile ed eccezionalmente ricco di valori storici e paesaggistici.
- WELFARE CULTURALE E INCLUSIVO, concetto che fa riferimento al benessere - non solo economico, ma anche di relazioni sociali e qualità dei servizi offerti - che deriva dal consumo di cultura al di là della mera fruizione di arte e cultura fine a sé stessa.
- SERVIZI ALLA PERSONA E WELFARE COMUNITARIO, ovvero tutti quei servizi di cura ed assistenza legati al benessere della persona per rispondere e assolvere ai bisogni e alle difficoltà che gli individui possono incontrare nel corso della loro vita per quel che concerne l’autonomia, la capacità di accesso alle opportunità offerte dal territorio e, in genere, le relazioni sociali.

Possono partecipare al Concorso le Startup Sociali, intese come organizzazioni non profit con esclusiva finalità sociale o benefica, costituite da non più di 5 anni e non successivamente alla data di chiusura del concorso. A titolo esemplificativo ma non esaustivo, possono partecipare le Startup Sociali aventi la seguente forma giuridica:
- fondazioni, associazioni, comitati (artt. 14-42 c.c.)
- organizzazioni di volontariato (Legge 266/1991)
- cooperative sociali (Legge 381/1991) o altre forme cooperative purché operanti in misura prevalente negli ambiti del concorso
- imprese sociali (D. Lgs. 155/2006)
- le organizzazioni non governative (Legge 49/1987) - le associazioni e le società sportive dilettantistiche (Legge 289/2002)
- le associazioni di promozione sociale (Legge 383/2000)
- altre organizzazioni che non abbiano finalità lucrative disciplinate da leggi speciali
- le startup innovative a vocazione sociale (Legge 221/2012).

La maggioranza dei componenti degli organi di governance delle Organizzazioni dovranno avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Scadenza: 15 settembre 2017

Vai al Sito "Welfare che impresa" per tutte le info e il materiale, tra cui il Regolamento

 

  • DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA' - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI; Bando per progetti di assistenza a favore delle vittime della tratta - scadenza 25 settembre 2017

È online l’Avviso pubblico della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le pari opportunità, che prevede, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 maggio 2016, un Bando per il finanziamento di progetti attuati a livello territoriale finalizzati ad assicurare, in via transitoria, ai soggetti destinatari adeguate condizioni di alloggio, vitto e assistenza sanitaria e, successivamente, la prosecuzione dell’assistenza e dell’integrazione sociale - Programma unico di emersione, assistenza ed integrazione sociale a favore degli stranieri e dei cittadini di cui al comma 6 bis dell’art. 18 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, alle vittime dei reati previsti dagli articoli 600 e 601 del codice penale, o che versano nelle ipotesi di cui al comma 1 del medesimo articolo 18 (art. 1, commi 1 e 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 16 maggio 2016).
Beneficiari:
a) Regioni e Province autonome di Trento e di Bolzano;
b) Comuni, Città metropolitane, Comunità montane, unioni di Comunità montane, unioni di Comuni e loro consorzi; c) soggetti privati convenzionati iscritti, a pena di inammissibilità, nell'apposita sezione del registro delle associazioni e degli enti che svolgono attività a favore degli immigrati, di cui all’articolo 52, comma 1, lettera b), del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394, e successive modificazioni.

Scadenza: 25 settembre 2017

Vai al Sito del Dipartimento per le Pari Opportunità per il Bando, l'info day e tutta la documentazione

 

  • Bando per iniziative di sensibilizzazione ed Educazione alla Cittadinanza Globale (ECG) - 2017 - Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo - scadenza 29 settembre 2017

Possono partecipare al presente avviso le:
- organizzazioni non governative (ONG) specializzate nella cooperazione allo sviluppo e nell'aiuto umanitario;
- organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) statutariamente finalizzate alla cooperazione allo sviluppo e alla solidarietà internazionale;
- organizzazioni di commercio equo e solidale, della finanza etica e del microcredito che nel proprio statuto prevedano come finalità prioritaria la cooperazione internazionale allo sviluppo
- le organizzazioni e le associazioni delle comunità di immigrati che mantengano con le comunità dei Paesi di origine rapporti di cooperazione e sostegno allo sviluppo o che collaborino con soggetti provvisti dei requisiti di cui al presente articolo e attivi nei Paesi coinvolti;
- le imprese cooperative e sociali, le organizzazioni sindacali dei lavoratori e degli imprenditori, le fondazioni, le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale, qualora i loro statuti prevedano la cooperazione allo sviluppo tra i fini istituzionali;
- le organizzazioni con sede legale in Italia che godono da almeno quattro anni dello status consultivo presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC).

Le iniziative proposte dovranno perseguire le seguenti finalità generali:
- promuovere una concezione di cittadinanza intesa come appartenenza alla comunità globale e vissuta come impegno e riconoscimento del proprio ruolo attivo;
- favorire percorsi formativi che contribuiscano alla crescita di cittadini consapevoli e responsabili in una società inclusiva e interdipendente, fino ad includere il senso di appartenenza a una comunità più ampia, caratterizzata dalla diversità che si declina in una molteplicità di identità culturali;
- promuovere riflessioni condivise all’interno dell’opinione pubblica, al fine di stimolare una diffusa partecipazione della società e l’attivazione di comportamenti in grado di contrastare le ineguaglianze e promuovere giustizia, sostenibilità, equità e diritti umani.

Scadenza: 29 settembre 2017

Vai al Sito per sapere tutto

 

  • DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA' - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI; Avviso pubblico per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza alle donne anche in attuazione della Convenzione di Istanbul - scadenza 30 settembre 2017

Violenza di genere: bando per il finanziamento di progetti per la prevenzione e il contrasto del fenomeno.
Definite sei distinte linee d’intervento, ampliata l’azione anche a donne detenute e a donne vittime di violenza “economica”. Particolare attenzione anche a progetti volti a sostenere campagne di comunicazione culturale.

Beneficiari
Soggetti promotori dei Centri antiviolenza e delle Case rifugio quali:
a) Enti locali, in forma singola o associata
b) Associazioni, Organizzazioni e Cooperative sociali operanti nel settore del sostegno e dell’aiuto alle donne vittime di violenza
c) Enti pubblici territoriali e non, incluse Aziende ex art. 2555 c.c. e ss.
d) Soggetti di cui alle lettere a), b) e c) di concerto, di intesa o in forma consorziata.

Destinatari: Donne

Scadenza: 30 settembre 2017

Vai al Sito del Dipartimento per le Pari Opportunità per il Bando e tutta la documentazione

 

  • MINISTERO DELL'INTERNO - Dip. libertà civile e immigrazione  Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - Obiettivo Specifico 1 - Obiettivo nazionale 1 lett.b) - “Interventi a favore di Minori Stranieri in condizioni di vulnerabilità psicosociale” - scadenza 12 ottobre 2017

Obiettivo del presente avviso è quello di realizzare nei punti di sbarco un’azione congiunta di accompagnamento psicosociale e supporto psicologico ai minori stranieri portatori di traumi derivanti dal percorso migratorio intrapreso o di vulnerabilità rilevabili sin dall’impatto col contesto di arrivo. L’intervento deve essere offerto nell’immediatezza dello sbarco e accompagnare il minore nel successivo contesto di prima accoglienza. Tale obiettivo viene perseguito attraverso i seguenti servizi: osservazione, rilevazione e individuazione, nei punti di sbarco, di bisogni specifici dei minori stranieri relativi all’espressione di fragilità legate al percorso migratorio, al fine di attivare fattori di protezione, preservare la resilienza e ridurre gli elementi di rischio.

Beneficiari
- Regioni ordinarie, Regioni a Statuto speciale e Province Autonome o loro singole articolazioni purché dotate di autonomia finanziaria;
- Enti locali, loro unioni e consorzi, così come elencati dall’art. 2 del d.lgs. n. 267/2000 ovvero loro singole articolazioni purché dotate di autonomia organizzativa e finanziaria (es. municipi);
- Aziende Sanitarie Locali o diversamente denominate sulla base della normativa regionale di riferimento (es. ASL, ASP, AUSL etc.) ovvero singole articolazioni purché dotate di autonomia finanziaria;
- Organismi governativi o intergovernativi operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso;
- Organismi ed organizzazioni internazionali operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso;
- ONG operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso;
- Associazioni e ONLUS operanti nel settore di riferimento dell’Avviso;
- Cooperative operanti nel settore di riferimento dell’Avviso;
- Consorzi operanti nel settore di riferimento dell’Avviso;
- Fondazioni di diritto privato operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso;
- Imprese sociali operanti nel settore di riferimento dell’Avviso.

Destinatari: Minori, Stranieri

Scadenza: 12 ottobre 2017

Vai al Sito del Mnistero per il decreto e l'avviso e clicca qui per tutti gli allegati

 

  • Coltiviamo agricoltura sociale 2017 - CONFAGRICOLTURA - scadenza 15 ottobre 2017

Possono partecipare al bando:
- gli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice civile, in forma singola o associata;
- le cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381 che esercitano attività agricole e che svolgono o hanno svolto attività di Agricoltura Sociale
- le forme di associazione fra i soggetti di cui ai punti precedenti e:
- le cooperative sociali non agricole di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381;
- le imprese sociali di cui al decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155;
- le associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale previsto dalla legge 7 dicembre 2000, n. 383;
- i soggetti di cui all'articolo 1, comma 5, della legge 8 novembre 2000, n. 328.

Confagricoltura e ONLUS Senior bandiscono per l’anno 2017 la seconda edizione del concorso per promuovere e valorizzare le iniziative delle aziende agricole e delle cooperative sociali che intendono realizzare progetti di Agricoltura Sociale, con particolare riferimento alla solidarietà tra le generazioni, all’assistenza sociale e socio-sanitaria dei gruppi sociali svantaggiati, alla tutela dei diritti civili e all’inclusione sociale di chi vive nelle zone rurali.

Scadenza: 15 ottobre 2017

Vai al Sito per saperne di più e per la documentazione

 

  • Fondazione Just Italia - Bando Nazionale 2017 - scadenza 30 novembre 2017

Fondazione Just Italia, attraverso il Bando Nazionale, intende operare a favore di progetti a rilevanza nazionale che operino nel campo della ricerca scientifica o dell’assistenza socio-sanitaria specificatamente indirizzati ai bambini e della durata massima di 3 anni.
Stanziamento complessivo: 300.000 euro.
Settori: assistenza sociale; infanzia e adolescenza; ricerca; sanità e attività socio sanitarie.
Destinatari: Minori.

Possono accedere al Bando Nazionale le organizzazioni non profit:
• Onlus e tutte le altre destinatarie delle donazioni effettuate ai sensi della legge 80 del 2005,
• che svolgano attività documentata da almeno 5 anni;
• che abbiano sede legale e operativa in Italia.

Scadenza: 30 novembre 2017

Vai al Sito della Fondazione per il Bando e tutta la documentazione

 

  • REGIONE ABRUZZO - Avviso GARANZIA OVER - Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020 Obiettivo "Investimenti in favore della crescita e dell'occupazione" - scadenza 31 dicembre 2017

Settori: Inclusione Sociale; Lavoro. Destinatari: Disoccupati.
Beneficiari: possono presentare domanda per la procedura diretta tutti i datori di lavoro/imprese del settore privato (imprese, studi professionali, associazioni, fondazioni, altre forme di azienda).
Stanziamento complessivo: euro 4.770.000,00 

Vai alla documentazione

 

  • Fondazione Coca Cola - scadenza 31 dicembre 2017

Progetti di sostenibilità delle comunità locali di tutto il mondo.

Beneficiari: qualsiasi organizzazione il cui "fine solidaristico" sia riconosciuto in base leggi e alle disposizioni del proprio Stato. 

Tutte le richieste di finanziamento, sotto forma di contributi o di sponsorizzazioni, devono essere presentate utilizzando l’apposito sistema online.
E' necessario valutare se si rientra tra i potenziali beneficiari del contributo rispondendo ad un questionario e registrarsi.

Tra le priorità vi sono:
- Donne: emancipazione economica e imprenditoria;
- Acqua: accesso all’acqua potabile, salvaguardia delle risorse idriche e riciclo;
- Benessere: stile di vita attivo e sano, educazione e crescita dei giovani.

 

  • Banco Informatico Tecnologico e Biomedico (BITeB) - scadenza aperta

Il Banco Informatico Tecnologico e Biomedico ritira PC e stampanti usati da società donatrici per poi rigenerarli e distribuirli alle associazioni no profit che ne fanno richiesta dopo essersi accreditate tramite il modulo online presente nel sito "registrati per ricevere" sul sito.

Grazie alla generosità delle società donatrici che si sono registrate tramite il modulo online presente nel sito "registrati per donare", consegnando i loro PC e Stampanti a BITeB, che una volta ricondizionati, li mette a disposizione delle associazioni No Profit per progetti sociali. 

Possono presentare domanda tutte le organizzazioni non profit (Onlus, enti educativi e formativi, opere sociali e di carità), con sede in Italia o all'estero.

Vai al Sito del BITeB

 

  • Finanziamenti Fondazione Cattolica Assicurazioni - scadenza aperta

La Fondazione Cattolica Assicurazioni intende rispondere ai bisogni sociali più sentiti del territorio, approfondendo e valutando nuove idee sostenibili riguardo attività di risposta ai seguenti bisogni: famiglia; anziani; disabilità; nuove povertà; inserimento lavorativo.
Le proposte dovranno rispondere ai seguenti criteri: essere rivolte al territorio italiano; coinvolgere la comunità locale; raggiungere l'autonomia economica e finanziaria in breve tempo. Sono esclusi progetti d'intervento su immobili.
È richiesto un autofinanziamento almeno del 50%. La Fondazione erogherà un contributo non superiore a 30.000 euro.

Vai al Sito della Fondazione

 

  • Fondazione Marcegaglia Onlus - scadenza aperta

Per conseguire gli obiettivi di mission, queste sono le modalità operative:
- Fondazione Marcegaglia lavora secondo una logica di rete e crea partnership; partecipa alla progettazione di interventi di solidarietà e sviluppo insieme a organizzazioni partner locali, altre organizzazioni non profit italiane o straniere (scelte secondo i parametri e gli standard indicati nelle linee guida), realtà del mondo profit ed enti pubblici;
- a discrezione del Consiglio di Amministrazione, può indire bandi annuali a sostegno di cause o temi sociali scelti secondo i criteri dell'emergenza o dei bisogni rilevati; le organizzazioni beneficiarie saranno scelte secondo i parametri e gli standard indicati in linee guida create ad hoc.

In Italia l'impegno della Fondazione è rivolto a combattere l'emarginazione sociale e le nuove povertà, con una particolare attenzione alle donne e al loro ruolo nella società.
All'estero la Fondazione partecipa alla realizzazione di progetti di cooperazione internazionale per consentire lo sviluppo economico e sociale delle aree più povere del pianeta.

Vai al Sito della Fondazione Marcegaglia

 

  • Finanziamenti Enel Cuore - scadenza aperta

Enel Cuore opera nell'ambito dell'assistenza sociale e socio-sanitaria, a sostegno dell'educazione, dello sport e della socializzazione, con particolare riguardo verso i bambini, gli anziani, le persone con disabilità.
Insieme a istituzioni, enti, associazioni e al mondo della partecipazione attiva, con i quali stabilisce un rapporto di partenariato, la Onlus di Enel promuove, in Italia e all'estero, iniziative tangibili e concrete, durature nel tempo e misurabili, caratterizzate da urgenza e gravità.
I benefici dell'intervento devono arrivare direttamente ai soggetti svantaggiati e alle loro famiglie.

Enel Cuore si preoccupa dell'hardware dei progetti attraverso interventi strutturali, come la realizzazione o la riqualificazione dei centri di assistenza, case di accoglienza, e scuole; provvede inoltre all'acquisto di attrezzature essenziali per la salute e il benessere psico-fisico delle persone portatrici di handicap e di coloro che sono affetti da patologie complesse.

Beneficiari: Associazioni, enti ed istituzioni, pubbliche e private, nazionali e internazionali, la cui attività sia rivolta, direttamente o indirettamente, al perseguimento di finalità analoghe a quelle dell'associazione Enel Cuore Onlus.

Vai sul Sito della Fondazione Enel Cuore

 

  • Finanziamenti Fondazione Prosolidar - scadenza aperta

Prosolidar contribuisce alla realizzazione di progetti di solidarietà promossi da organizzazioni non profit sostenendo, tra l'altro, interventi strutturali e infrastrutturali per dar vita ad iniziative misurabili e durature nel tempo.
In tale ottica, Prosolidar opera senza prefissarsi specifici percorsi tematici né aree geografiche preferenziali per la propria azione: questa caratteristica ha consentito, sino ad oggi, di sostenere iniziative nel campo della solidarietà intesa nel suo più ampio significato anche in aiuto di piccole organizzazioni troppo spesso fuori dal grande giro del "no profit".

Vai sul Sito della Fondazione per i Documenti

 

  • Finanziamenti Fondazione Charlemagne - scadenza aperta

La Fondazione Charlemagne finanzia progetti rivolti a donne, uomini e bambini in condizioni di disagio, di negata dignità, di emarginazione sociale e civile.
DESCRIZIONE:
Lo Statuto della Fondazione è stato pensato per garantire massima libertà di intervento e di adattamento al mutare dei bisogni della società e del Terzo Settore, mantenendo centrale l'obiettivo di garantire dignità alla persona.
La Fondazione agisce prevalentemente in Italia, ma accoglie anche iniziative in paesi terzi. Aree di intervento privilegiate sono: il rafforzamento del volontariato; il contrasto alla povertà; la tutela e promozione dei diritti sociali  e civili; la tutela della salute; l'accesso all'acqua; il sostegno all'educazione e formazione; lo sviluppo socio-economico.
TERMINI E MODALITA':
Per presentare una proposta occorre scaricare il formulario, compilarlo e inviarlo a info@fondazionecharlemagne.org
Non ci sono scadenze per la partecipazione.

Scarica il Formulario

Per informazioni:
Fondazione Italiana Charlemagne Onlus
Email: info@fondazionecharlemagne.org  – Tel./Fax +39 06 85356012


  • Ministero dello Sviluppo: Bando Smart & Start  -  scadenza aperta

SOGGETTI AMMESSI
Start-up innovative di piccola dimensione già iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese. Per start-up innovative si intendono le imprese che rispondono a precisi requisiti di legge tra cui:
– società di capitali costituite da non più di 48 mesi;
– che offrono prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico;
– con valore della produzione fino a 5 milioni di euro. (per i dettagli sui requisiti vedi Art. 25 del DL n.179/2012)
Team di persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa in Italia, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera.

DESCRIZIONE
Produzione di beni ed erogazione di servizi, che:
– si caratterizzano per il forte contenuto tecnologico e innovativo e/o
– si qualificano come prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale e/o
– si basano sulla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca).
N.B. Sono escluse le attività di produzione primaria dei prodotti agricoli.
Il bando finanzia progetti che prevedono programmi di spesa, di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro, per beni di investimento e/o per costi di gestione. Tra le principali voci di spesa ammissibili:
– per gli investimenti: impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche; componenti HW e SW; brevetti, licenze, knowhow; consulenze specialistiche tecnologiche;
– per la gestione: personale dipendente e collaboratori; licenze e diritti per titoli di proprietà industriale; servizi di accelerazione; canoni di leasing; interessi su finanziamenti esterni. Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda ed entro i 2 anni successivi alla stipula del contratto di finanziamento.
Un mutuo senza interessi, il cui valore può arrivare:
– fino all’80% delle spese ammissibili (max € 1.200.000), nel caso in cui la start-up abbia una compagine costituita da giovani e/o donne o abbia tra i soci un dottore di ricerca che rientra dall’estero.
– fino al 70% delle spese ammissibili (max € 1.050.000) negli altri casi. Una quota a fondo perduto per le start-up localizzate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel territorio del Cratere Sismico Aquilano che restituiscono solo l’80% del mutuo agevolato ricevuto. Le start-up costituite da meno di 12 mesi beneficiano di servizi di tutoring tecnico-gestionale. I servizi di tutoring, individuati in base alle caratteristiche delle start-up, sono finalizzati a sostenere la fase di avvio. Si tratta di servizi specialistici (pianificazione finanziaria, marketing, organizzazione, gestione dell’innovazione, altro) che possono includere anche scambi con realtà di rilievo internazionale.

TERMINI E MODALITÀ: Senza scadenza

MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.smartstart.invitalia.it/site/smart/home.html

Cuore Volontario

La rivista del non-profit

Giugno 2017
IL CORAGGIO DEL CUORE NON CROLLA MAI

Guardali tutti

Seguici su FB

Area Riservata

Vuoi accedere alla tua area riservata? Entra con le credenziali di cui sei in possesso.